Blog: http://Godai.ilcannocchiale.it

Qualcosa di più...

Che cosa vuol dire "fare una pazzia"? E che cosa si può effettivamente definire "pazzia"?
Io alcune ne ho fatte, ho scritto su un muro, ho lasciato un fiore su un tergicristallo di una macchina per un anno tutte (quasi) le sere, ho pianto, ho urlato ho immaginato di morire e ho pensato a mille modi per farlo... Già l'amore ti porta a pensare di morire, chi non lo ammette mente a se stesso. Queste sono pazzie, fatte per qualcuno che conoscevo, per qualcuno che era con me o era stato con me per tanto tempo ma... Si può fare una pazzia per qualcuno che in fondo in fondo non si conosce? Qualcuno con cui si è usciti una volta sola, l'anno passato ma che da allora, in un modo o nell'altro è rimasto dentro, in fondo, nascosto e spesso torna fuori a far danni...

La domanda giusta è: "Si possono fare 349km per vedere qualcuno che si conosce così poco e che non da nessuna, dico NESSUNA certezza che quello che ho in mente possa funzionare?"

La risposta giusta non esiste, me ne rendo conto, se lo domandassi a 100 persone probabilmente finirei per avere quelli che mi dicono "E' bellissimo vai!", quelli che mi prenderebbero per uno sciocco e la piccola percentuale dei "Non sa, non risponde/Altro"

Forse basta solo sentirlo, dentro intendo, sentire la voglia di farla sta pazzia, di prendere, partire e sentirsi Vivi solo perchè in fondo la vita è solo una lunga attesa tra due eventi che ti fanno sentire così, a volte basta una bella canzone sparata finchè le casse reggono altre volte serve qualcosa di più...

Pubblicato il 26/7/2011 alle 13.49 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web